L’offerta del mese
Il marengo di Umberto I

Torna alla Sezione News
I FRANCOBOLLI INAUGURANO LE ASTE DI AUTUNNO
18 settembre 2018
Il lusso a portata di mano
8 ottobre 2018

Il marengo è la prima moneta unica europea. Il primo fu coniato a Torino nel 1801 e deve il nome alla battaglia combattuta nei pressi di Alessandria fra l’armata comandata da Napoleone e l’esercito austriaco. Vinse Napoleone che volle eternare quella vittoria anche su una moneta d’oro. Il marengo, appunto.

Da quel momento tutti i marenghi coniati hanno le stesse caratteristiche: diametro di 21 millimetri, peso di 6,45 grammi, purezza di 900 millesimi. La nuova tipologia monetale sopravvisse a Napoleone stesso e resistette anche alla riforma conservatrice imposta dal Congresso di Vienna.

Da allora marenghi furono battuti in Italia ed Europa anche da sovrani convintamente antinapoleonici, come Vittorio Emanuele I di Savoia. Dal 1878 al 1900, nell’Italia di Umberto I il marengo continuò a conservare sul diritto il profilo del re, mentre il rovescio si arricchì di una versione più moderna dello stemma sabaudo, circondato da una corona di quercia, e dal Collare dell’Annunziata, la massima onorificenza della Real Casa.

Oltre un secolo dopo, Bolaffi offre il marengo di Umberto I a un’altissima qualità, insieme a un elegante cofanetto blu, al certificato di garanzia, che ne attesta le caratteristiche e lo stato di conservazione, e al volume Catalogo dei marenghi, al prezzo esclusivo di 250 euro.

Italiano