Il ritratto di Paganini vola all'asta - News - Francobolli Monete Aste Collezionismo - Bolaffi


Il ritratto di Paganini vola all'asta

Ha realizzato 140 mila euro la raccolta dei cimeli di Niccolò Paganini offerta ieri all’asta Bolaffi di Torino. Il ritratto del maestro, realizzato dal pittore britannico George Patten, è volato da 20 a 55 mila euro (diritti inclusi). Per una delle sue chitarre, realizzata da Gennaro Fabbricatore, i rilanci hanno raggiunto i 21 mila euro mentre il busto di Niccolò Pagani realizzato dallo scultore ligure Santo Varni è stato ceduto per 16 mila euro. Gli appassionati del musicista non si sono lasciati sfuggire neppure le ciocche dei suoi capelli, battute a 4 mila euro, e altri oggetti personali, come la coppia di gemelli con lo stemma nobiliare di Paganini e il sigillo per ceralacca in ottone. I cimeli facevano parte della più ampia vendita di oltre 500 lotti tra dipinti, arredi, ceramiche, tappeti e oggetti decorativi tra il Cinquecento e il Novecento dove, dopo una agguerrita battaglia di rilanci tra acquirenti presenti in sala, collegati al telefono e via internet, l’elegante tavolo intarsiato fabbricato in Germania a metà Settecento, battuto a 62.500 euro, si è aggiudicato il titolo di top lot. «Anche in momenti difficili come l’attuale – ha dichiarato Maurizio Piumatti, ad delle Aste Bolaffi – c’è chi investe in beni rifugio che non riservano spiacevoli sorprese». Tra i lotti più combattuti tra mercanti e appassionati di antiquariato, spiccano la suggestiva scultura in stile Liberty “La conca dei cavalli” di Duilio Cambelotti, aggiudicata a 30 mila euro (4 mila euro la base d’asta), il bassorilievo ligneo di inizio Cinquecento della Visitazione, venduto a 25 mila euro, l’olio su tela “Nel porto di Genova” del pittore Lorenzo Delleani, passato di mano a 21 mila euro, e la vetrata vittoriana raffigurante san Marco salita da mille a 14 mila euro.

 

Per maggiori informazioni: www.astebolaffi.it 

Bookmark and Share