Successo per la due giorni d’aste di settembre - News - Francobolli Monete Aste Collezionismo - Bolaffi


Successo per la due giorni d’aste di settembre

 

Si è conclusa ieri con un buon successo di pubblico e di risultati la prima sessione d'aste Bolaffi del secondo semestre, con un realizzo totale che ha sfiorato gli 1,5 milioni di euro.


Il 25 settembre una sala d'aste affollata fin dalla prima ora - con un pubblico variegato di collezionisti, mercanti, antiquari e istituzioni - e centinaia di offerte telefoniche e su internet, hanno accolto la vendita di arredi e dipinti antichi. Ha riscosso grande interesse l'insieme messo all'incanto da Amedeo di Savoia, Duca d'Aosta, che con un realizzo di circa 650 mila euro ha più che raddoppiato la base di partenza (310 mila euro). Provengono proprio dall'insieme Savoia-Aosta i top lot della vendita: la Veduta del monastero di san Lorenzo all'Escorial, olio su tela di scuola spagnola di inizio XVII secolo, volato a 87 mila euro da una base di partenza di 7.500 euro, e il Ritratto dei tre figli di Carlo Emanuele I di Savoia, opera del pittore fiammingo Jan Kreack (1568-1607), salito da 15 mila a 85 mila euro. Tra i risultati da segnalare spiccano anche il collare della Santissima Annunziata appartenuto al conte Luigi Cibrario, acquistato a 26 mila euro dalla Fondazione Accorsi-Ometto di Torino. «Il risultato conferma che il mercato dell'antiquariato, quando l'offerta è qualitativamente alta e quando le provenienze sono illustri, è ancora molto vivace», ha dichiarato Maurizio Piumatti, amministratore della casa d'aste Bolaffi.


Il giorno successivo i manifesti d'epoca hanno confermato il loro fascino con un realizzo totale di oltre 300 mila euro. Il cinema resta uno dei capitoli più combattuti di questo appuntamento dove, tra le altre, la locandina del film di Humprey Bogart Il grande sonno è stata aggiudicata a 3.300 euro. Grande successo anche per i manifesti pubblicitari dedicati alle località turistiche di montagna - come la litografia Wallis, del 1950, passata da 600 euro a 3.800 o il poster Chachat's - Majestic di Cahamonix, salito a 4.800 euro - e alla Val d'Aosta. Questa sezione ha riscontrato non solo l'interesse di collezionisti ma anche quello del Museo nazionale della Montagna di Torino che ha acquistato per 2 mila euro il poster Hotel Miravalle di Gressoney per includerlo nella propria collezione di manifesti a tema montano.

 

Bookmark and Share